Intitolazione “Giovanni Branca”

GIOVANNI BRANCA

Giovanni Branca, nato a Sant’Angelo in Lizzola il 22 aprile 1571, è stato un  ingegnere e architetto italiano, noto per aver ideato una macchina che precorreva il principio del motore a vapore.

Dal 1616 Branca fu impiegato presso la Sacra Casa di Loreto, dove effettuò lavori tipici di un ingegnere rinascimentale: curò le riparazioni alla struttura, progettò monumenti funebri e migliorò le fortificazioni. Assunse inoltre un ruolo nel governo locale e curò gli interessi terrieri della Casa Sacra. Il suo lavoro lo condusse anche frequentemente ad Assisi e Roma. 

Il cosiddetto motore a vapore di Branca si compone di una ruota a pale piatte simile al sistema di propulsione di un battello fluviale. Suggerisce che l'apparato potrebbe essere utilizzato per l'alimentazione di pestelli e mortai, rettificatrici, per sollevare l'acqua e tagliare il legno.