Normativa di Riferimento (Disturbi Specifici)

  • Decreto 12 luglio 2011 individua le modalità di formazione dei docenti e dei dirigenti scolastici, le misure educative e didattiche di supporto utili a sostenere il corretto processo di insegnamento/apprendimento fin dalla scuola dell’infanzia, nonché le forme di verifica e di valutazione per garantire il diritto allo studio degli alunni e degli studenti con diagnosi di Disturbo Specifico di Apprendimento, delle scuole di ogni ordine e grado del sistema nazionale di istruzione e nelle università.
  •  Linee guida per il diritto allo studio degli alunni e degli studenti con disturbi specifici dell'apprendimento. (allegate al D. M. 12 luglio 2011) 
  • Norme in materia di disturbi specifici di apprendimento in ambito scolastico (legge 170/2010). La presente legge riconosce la dislessia, la disgrafia, la disortografia e la discalculia quali disturbi specifici di apprendimento che si manifestano in presenza di capacità cognitive adeguate, in assenza di patologie neurologiche e di deficit sensoriali, ma possono costituire una limitazione importante per alcune attività della vita quotidiana.
  • Regolamento MIUR recante indicazioni nazionali per il curricolo della scuola dell'infanzia e del primo ciclo d'istruzione (20 marzo 2009, n° 89)
  • Indicazioni nazionali per il curricolo della scuola dell'infanzia e del primo ciclo d'istruzione. (settembre 2012)