Invalsi

Cosa sono le prove INVALSI?

Sono lo strumento utilizzato per rilevare e misurare periodicamente il livello di apprendimento degli studenti italiani. Gli standard delle prove sono definiti a partire dalle Indicazioni per il curricolo del Ministero.

Attualmente si prevede la somministrazione di prove oggettive di italiano e matematica, discipline scelte anche per la loro valenza trasversale. È, inoltre, prevista la somministrazione di un questionario anonimo.

A chi sono rivolte?

Le prove INVALSI sono rivolte a tutti gli studenti che frequentano le seguenti classi:

  • II primaria (prova cartacea):
    • Italiano
    • Prova di lettura solo per le classi campione
    • Matematica
  • V primaria (prova cartacea):
    • Inglese
    • Italiano
    • Matematica
  • III secondaria di primo grado (prova al computer - CBT):
    • Inglese
    • Italiano
    • Matematica

A cosa e a chi servono?

Servono per monitorare il Sistema nazionale d’Istruzione e confrontarlo con le altre realtà comunitarie ed europee. In particolare servono a:

  • ciascuno studente – perché è un diritto conoscere il livello di competenze raggiunto
  • le singole istituzioni scolastiche – per l’analisi della situazione al fine di mettere a punto eventuali strategie di miglioramento
  • il Ministero dell’Istruzione - per operare investimenti e scelte politiche

Vuoi saperne di più?

Se vuoi avere altre informazioni, puoi rivolgerti al Referente della scuola, o collegarti al sito www.invalsi.it dove potrai trovare:

  • la normativa di riferimento
  • i quadri di riferimento
  • le prove somministrate negli anni precedenti e le relative griglie di correzione
  • articoli e approfondimenti anche su altre indagini internazionali
  • … e altro …
L’Istituto spiega le ragioni, la natura e l’uso delle prove in un documento sintetico, chiaro pensato per tutto il mondo della scuola e per le famiglie.
Scarica il documento.
LE_PROVE_INVALSI_SECONDO_INVALSI_in_breve.pdf