Istituto Comprensivo Statale Giovanni Paolo II
Incontri con gli autori

L’INCONTRO DEI BAMBINI DELLE CLASSI PRIME CON SIMONE FRASCA

“Quando le parole e le immagini danno vita ad una storia, si crea una strana magia! Se poi hai la fortuna di incontrare il mago, è puro amore! Grazie Simone Frasca”. Con queste parole una insegnante ha salutato, martedì 30 aprile, l’autore Simone Frasca dopo l’incontro con i bambini di classe prima di Montecchio, nella biblioteca della Scuola di via Guidi.

“E’ venuto a scuola lo scrittore Simone Frasca, lo scrittore che abbiamo adottato quest’anno e ha incontrato noi bambini delle classi prime delle scuole di via Guidi e di via Monte Catria“ scrive un alunno di classe Prima. "Simone ci ha letto una storia molto divertente che ha scritto lui, intitolata “Bruno lo Zozzo” e ci ha fatto ridere molto. Mentre raccontava ha fatto tanti simpatici disegni in fogli bianchi grandissimi e alla fine ci ha autografato i patentini di Adotta l’autore. Simone Frasca è uno scrittore molto bravo ed è anche molto molto simpatico!!!”

I Remigini, freschi di lettura, hanno partecipato all’incontro con entusiasmo ed attenzione, stupiti nel vedere in carne ed ossa lo scrittore delle fantastiche storie che avevano letto ed ascoltato in classe!!

 

 

LE CLASSI QUINTE INCONTRANO L’AUTORE MARCO DAZZANI

Martedì 9 aprile i ragazzi delle classi quinte di via Giudi hanno incontrato, per il progetto “Adotta l’ Autore”, lo scrittore emiliano Marco Dazzani, che li ha coinvolti con la presentazione del suo libro “Superfifone” . Partendo dal confronto tra gli eroi “classici” come Superman , Capitan America e Spiderman e i supercattivi, ha fatto notare ai ragazzi come il supercattivo antagonista sia sempre “l’ombra” di un eroe perchè lo aiuta ad essere coraggioso e a vincere le proprie paure. Solo in questo modo l’eroe, che è tale per i suoi superpoteri, diventa un supereroe capace di combattere contro l’illegalità.

L’ autore parla del protagonista di questo libro, Ben, un ragazzino di dodici anni, vittima di bullismo, che a scuola scopre di avere paura , tanta paura! E’ proprio allora che arriva la domanda importante: "Può la paura diventare un superpotere?” Ben potrebbe diventare il vendicatore mascherato dei più deboli e far “tremare” i bulli più prepotenti, solo vincendo la propria paura.

Marco Dattani ci lascia con una frase di augurio: “Che la fifa vi protegga!

 

 

 

GIOVEDÌ 4 APRILE, I RAGAZZI DELLE CLASSI QUARTE DI VIA GUIDI hanno incontrato, nella nuova Biblioteca di plesso, per il "PROGETTO “ADOTTA L’AUTORE”, lo scrittore ANDREA VALENTE!!!

Simpatico, divertente, appassionato al suo lavoro: così l’autore è stato definito dai bambini, che hanno potuto conoscerlo personalmente ed, attraverso numerose domande , scoprire i lati più interessanti della sua professione e del suo carattere.

Scherzando con la vasta platea degli alunni, Andrea ha saputo presentare la sua bibliografia, che spazia dagli argomenti scientifici, alla tradizione popolare delle fiabe e delle favole, attraverso una narrazione ironica e coinvolgente che riesce a catturare non solo i giovani lettori, ma anche chi ormai adulto abbia la passione della lettura.

Un incontro coinvolgente che ha permesso di conoscere un nuovo autore, premio Andersen 2011, che vanta non solo una cospicua produzione di testi narrativi , ma anche di illustrazioni.

Andrea Valente nasce, infatti, come illustratore nel 1990 e per vari anni è stata quella la sua unica professione. Dopo aver inventato l’illustrazione della Pecora Nera, però, dalla casa editrice Fabbri gli arrivò la proposta di scrivere un libro sul personaggio e questo, oltre ad aprirgli le porte del mondo dell’editoria, gli spalancò il mondo affascinante della narrativa, “nel quale sguazza” (come dice lui) da più di vent’anni!!!


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.